Premessa

Queste note sono pensate male, estremamente disordinate, scritte in modo affrettato e poco curato, riviste e corrette in modo frettoloso; conterranno certamente una mole non trascurabile di errori; nonostante ciò, rappresentano abbastanza fedelmente la sequenza di argomenti affrontati durante le lezioni del corso di Geometria 2 per l’a.a. 2011/12, oltre a indicare alcuni esercizi ritenuti significativi. Per affrontare questi argomenti è necessario conoscere gli essenziali della geometria e dell’algebra lineare del primo anno di corso. Lo studente è comunque pregato di consultare i testi indicati di volta in volta o in bibliografia, quando necessario, e di cercare di svolgere il maggior numero di esercizi.

Il formato delle note in genere è il PDF. Questa versione XHTML è stata generata automaticamente, con un software un po’ sperimentale che ha ancora molte limitazioni. In particolare, i problemi maggiori sono due: 1) i riferimenti interni ai Teoremi, Definizioni, etc. etc. sono molto spesso sbagliati, e la numerazione dei medesimi non è la stessa della versione PDF delle note; 2) a volte il programma non riesce a convertire alcune parti del testo, per cui possono mancare dei pezzetti di testo, specie quando compaiono i simboli $ < $ e $ > $.

CONVENZIONI E NOTAZIONE. Ho usato la seguente convenzione per la notazione:

  1. I simboli “blackboard” per i campi numerici $\AA $, $\BB $, corrispondono rispettivamente al comando LaTeX mathbb.

  2. I vettori saranno indicati con i simboli $\va $, $\vb $, che corrispondono al comando LaTeX boldsymbol.

  3. I duepunti $\from $ corrispondono al comando LaTeX colon.

Le parti visuali del libro sono state quasi sempre descritte, anche quando non sono realmente necessarie (per esempio, le immagini di clipart all’inizio dei capitoli, o i testi in lingua originale).

Milano, Agosto 2012
Prof. D.L. Ferrario


$\mbox{}$

***